Macchine per stampaggio gomma

Le presse della serie PHG costruite da Certech, sono state studiate per impieghi gravosi, dove le uniche prerogative sono la precisione ed il lavoro continuativo. Sono frutto di un’esperienza pluriventennale di “pressisti”, che hanno fatto della loro esperienza un orgoglio personale dando vita a questa serie di macchine. Sono nate per stampare prodotti in gomma e sono in grado di ricevere stampi multipli sia in larghezza che in altezza. La struttura monolitica è costituita da lamiera in acciaio di alta qualità ricavata mediante ossitaglio ed è composta da più anelli chiusi collegati da elementi saldati che costituiscono a loro volta il piano inferiore (bancale di appoggio stampi) e superiore di attacco cilindri. Le saldature sono eseguite secondo le disposizioni specifiche dell’Istituto Italiano della Saldatura. La stabilità dimensionale è garantita da un trattamento termico di ricottura di distensione a cui è sottoposta la struttura prima della lavorazione alla macchina utensile. All’interno della struttura della pressa e precisamente nella sua parte superiore è stato ricavato il serbatoio dell’olio oleodinamico. La camera superiore del cilindro è in comunicazione con il serbatoio dell’olio tramite una valvola di preriempimento che permette grandi immissioni di olio nella fase di discesa della traversa ed ha la funzione di valvola di scarico durante la fase di salita. I cilindri idraulici sono del tipo a doppio effetto. Il ciclo di pressatura è ottenuto idraulicamente e sviluppato da una pompa a portata variabile che a richiesta può gestire in contemporanea anche un sistema di estrazione introduzione degli stampi, questo è possibile in quanto con la pressa in condizione di stand-by sono possibili le altre operazioni. La fase di pressatura si esegue abbassando la traversa mobile sino a scaricare la forza pressante sugli stampi, ovviamente il movimento è controllato da sensori che ne indicano l’avvicinamento lento sino ad interrompere la corsa mantenendo l’intensità di pressatura. Al termine della fase di pressatura la traversa mobile si riporta in posizione di punto morto superiore trascinando meccanicamente lo stampo superiore che nella sua corsa di salita si “apre”, creando gli spazi per effettuare lo scarico del materiale formato e ricaricare la materia prima da formare. La zona di lavoro della macchina è completamente recintata attraverso l’utilizzo di protezioni in rete elettrosaldata con apertura scorrevole nelle zone laterali ed a battente nella parte posteriore della pressa. L’apertura di ogni protezione viene rilevata da un microinterruttore di sicurezza che comanda l’arresto immediato di tutti i movimenti pericolosi presenti all’interno della zona di lavoro.

LA PRESSA È FORNITA CON

La zona di carico e scarico degli stampi è protetta da barriere fotoelettriche di sicurezza. La pulsantiera di controllo è posizionata nel lato anteriore della macchina, all’esterno della recinzione. Su richiesta è possibile avere il sistema di estrazione degli stampi che è costituito dai seguenti particolari:

  • Piattaforma idraulica mobile di salita-discesa
  • Estrattore idraulico di traslazione stampi.

La piattaforma è applicata anteriormente alla struttura della pressa ed è composta da:

  • Gruppo sollevamento del piano di ricezione stampo
  • Gruppo traslatore di estrazione-introduzione stampo

La piattaforma che si trova nel suo punto morto inferiore, al livello dello stampo inferiore, quindi si solleverà all’altezza opportuna per estrarre il secondo stampo. I movimenti di posizionamento in altezza, così come i movimenti di estrazione-introduzione stampo devono essere eseguiti con comando manuale e gli organi interessati devono rimanere in posizione fino a comando manuale di inversione. L’azionamento oleodinamico è ottenuto con l’ausilio di una centralina derivante dal gruppo centrale della pressa. L’apparecchiatura di potenza e controllo della macchina è montata in due quadri elettrici denominati quadro di potenza e quadro di controllo. Nel quadro di potenza sono presenti le apparecchiature elettriche necessarie per l’avviamento e l’arresto del motore della pompa, i teleruttori, relè termici, fusibili e tutti gli automatismi elettromeccanici per il comando della centralina oleodinamica; tutto il circuito elettromeccanico è strettamente legato ad una serie di consensi e interblocchi con la consolle di comando. Nel quadro di controllo sono presenti tutti gli strumenti di gestione della macchina come pulsanti, selettori ed un pannello OMRON NTS5 che visualizza lo stato di funzionamento della macchina e ne permette le impostazioni dei parametri di base.

PHG 500 T
Pressa PHG 500T – Caratteristiche tecniche U.M. DATI
Forza massima di pressatura kN 5000
Luce libera struttura H mm. 940
Larghezza struttura E mm. 1540
Altezza struttura D mm. 3400
Altezza piano bancale G mm. 980
Luce libera bancale-traversa B mm. 660
Profondità struttura F  mm.  715
Larghezza bancale A mm. 865
Profondità bancale C mm. 865
Corsa traversa mm. 530
Pressione max cilindri bar 330
Pressione di servizio bar 90/120
Capacità serbatoio olio Lt. 370
Cilindri 1
Cicli N°/1′ 6
Potenza elettrica installata motori (50 Hz) Kw 15
PHG 1000 T
Pressa PHG 1000T – Caratteristiche tecniche U.M. DATI
Forza massima di pressatura kN 10000
Luce libera struttura H mm. 1435
Larghezza struttura E mm. 2235
Altezza struttura D mm. 3600
Altezza piano bancale G mm. 980
Luce libera bancale-traversa B mm. 660
Profondità struttura F  mm.  1350
Larghezza bancale A mm. 1300
Profondità bancale C mm. 1500
Corsa traversa mm. 530
Pressione max cilindri bar 330
Pressione di servizio bar 90/120
Capacità serbatoio olio Lt. 1100
Cilindri 4
Cicli N°/1′ 5
Potenza elettrica installata motori (50 Hz) Kw 22
PHG 1500 T
Pressa PHG 1500T – Caratteristiche tecniche U.M. DATI
Forza massima di pressatura kN 15000
Luce libera struttura H mm. 1435
Larghezza struttura E mm. 2235
Altezza struttura D mm. 3600
Altezza piano bancale G mm. 980
Luce libera bancale-traversa B mm. 660
Profondità struttura F  mm.  1450
Larghezza bancale A mm. 1300
Profondità bancale C mm. 1600
Corsa traversa mm. 530
Pressione max cilindri bar 330
Pressione di servizio bar 90/120
Capacità serbatoio olio Lt. 1100
Cilindri 4
Cicli N°/1′ 5
Potenza elettrica installata motori (50 Hz) Kw 30
PHG 2000 T
Pressa PHG 2000T – Caratteristiche tecniche U.M. DATI
Forza massima di pressatura kN 20000
Luce libera struttura H mm. 1435
Larghezza struttura E mm. 2235
Altezza struttura D mm. 3600
Altezza piano bancale G mm. 980
Luce libera bancale-traversa B mm. 660
Profondità struttura F  mm.  1985
Larghezza bancale A mm. 1300
Profondità bancale C mm. 2200
Corsa traversa mm. 530
Pressione max cilindri bar 330
Pressione di servizio bar 90/120
Capacità serbatoio olio Lt. 1300
Cilindri 6
Cicli N°/1′ 3
Potenza elettrica installata motori (50 Hz) Kw 37